Premio Minerva Anna Maria Mammoliti 2015

Con la
MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Alla Sapienza, alle Arti, ai Mestieri
PREMIO MINERVA ANNA MARIA MAMMOLITI   XXVI EDIZIONE 2015

La Giuria della XXVI edizione è stata presieduta da Laura FINCATO, è composta da: Maria Antezza, Elisabetta Belloni, Monica Cirinnà, Maria Contento, Gaetano Coscia, Maria Bianca Farina, Gianni Letta, Giovanni Malagò, Simonetta Matone, Simone Ovart, Carla Rabitti Bedogni, Isabella Rauti, Eugenio Santoro, Pierluigi Severi, Valeria Termini, Cinzia Th Torrini, Beatrice Trinchese Marzano, Daniela Valentini, Daniela Paola Viglione.

Ad aprire la serata è stato il Premio Internazionale What’s Up Giovani Talenti, giunto alla IX Edizione. Presieduto da Riccardo Severi, Presidente della Giuria. Il premio “What’s Up” è stato assegnato quest’anno a Francesca BOSCO Premio What’s Up Alla Lotta contro la Criminalità Informatica e a Valerio CIOTOLA, Raul FORSONI, Andrea GUAZZIERI – GFC Architecture – è loro il progetto vincitore che ridisegnerà lo Science Centre di Napoli andato a fuoco il 4 marzo di due anni fa, Premio What’s Up All’Architettura.

8 le donne che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento, una preziosa spilla raffigurante la Dea Minerva disegnata dal Maestro Renato Guttuso nel 1983.

Per la sezione Donne nel Mondo, il Premio All’Impegno Politico va a Roza ISAKOVNA OTUNBAYEVA, presidente del Kirghizistan dal 2010 al 2011. Salita al potere a seguito della sommossa dell’aprile 2010, era stata in precedenza primo ministro e ministro degli Esteri. È stata anche vice-presidente dell’esecutivo dell’UNESCO (1989-1991).

Ai Diritti Umani e Civili, il riconoscimento a Joyce ALUOCH, Primo Vice-Presidente della Corte Penale Internazionale, ha dedicato gran parte della sua carriera alla formazione di giudici e magistrati in materia di predisposizione di strumenti di carattere locale e internazionale per la tutela dei diritti umani.

Al Management Privato Marina ROTILI, partner dell’industry “Government & Public Sector” di Ernst &Young Italia, ha una lunga e consolidata esperienza nella consulenza alle pubbliche amministrazioni.

All’Imprenditoria Donatella CINELLI COLOMBINI, imprenditrice, esperta di turismo del vino.

All’Economia Anna GENOVESE, commissario Consob.

Alla Ricerca Scientifica Fabrizia LATTANZIO, direttore scientifico dell’ I.N.R.C.A. – Istituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani.

Alle Arti Francesca LO SCHIAVO, scenografa, 3 volte premio Oscar alla Miglior Scenografia.

All’Informazione Susanna PETRUNI, giornalista, vice direttore del TG1.

Il Premio Minerva all’Uomo è stato consegnato a Don Francesco FIORINO, siciliano, è sacerdote della diocesi di Mazara del Vallo dal 1989. Ha fondato San Vito Onlus per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia e, nel 2013, il centro socio- educativo “I GIUSTI DI SICILIA” per educare alla pratica della legalità e della giustizia e per il contrasto alla corruzione ed alla violenza mafiosa.

La realizzazione della serata è stata possibile grazie al contributo di: Poste Vita S.p.A, Vodafone Italia, Banca del Fucino, Diego Percossi Papi

 

Fotogallery

Pin It on Pinterest

Share This