Premio Minerva 1986

IV EDIZIONE

24 novembre 1984, Teatro Argentina (Roma)

Presentatrice 
Piera degli Esposti

GIURIA 
Gianfranco Amendola, Suso Cecchi D’Amico, Lucio Colletti, Carlo Da Molo, Luce D’Eramo, Renato Guttuso, Mimma Mondadori, Beatrice Rangoni Machiavelli e Annamaria Mammoliti.

LE PREMIATE 

Dirigenza

Maria Pia Marchetti, Direttore generale della FederLazio, associazione che conta circa 2000 aziende in tutto il Lazio.

Imprenditoria 

Mariuccia Mandelli “Krizia” stilista.

Ricerca Scientifica e Culturale

Laura Conti, donna impegnata nelle battaglie ecologiste. Ha fatto di Seveso un caso nazionale mettendo sotto accusa la produzione di sostanza tossiche come la diossina.

Ginevra Conti Odorisio docente universitaria, specialista del settecento francese. Dal ’74 si interessa della questione femminile, organizzando seminari sui movimenti femministi e sulla teoria politica femminista.

Pittura

Paola Levi Montalcini, pittrice che ha saputo affrontare i grandi temi della vita e della morte nelle sue opere.

Scultura

Alba Gonzalez, artista che ha materializzato l’idea di una scultura al femminile con la quale comunicare la gioia e l’orgoglio delle donne.

Alla Memoria

Elsa Morante, una delle più importanti scritrici del novecento.

Politica e l’impegno Sociale

Fausta Deshormes La Valle,la prima giornalista capo del Servizio Informazione Donna della Commissione Europea.

Igeborg Drewitz, protagonista della letteratura tedesca del dopo guerra, impegnata socialmente non solo per il suo paese, ma anche per altre nazioni co me Portogallo, Algeria, Polonia, Israele e India.

Letteratura

Goliarda Sapienza, scrittrice di grande talento che si è distinta per il coraggio delle sue scelte.

Giornalismo

Lietta Tornabuoni, prima donna in Italia a firmare articoli di fondo su un quotidiano nazionale.

Professioni

Fernanda Contri Bruzzone, membro del Consiglio Superiore della Magistratura avvocato dal 1961.Ha operato soprattutto nell’ambito del diritto di famiglia.

Cinema 

Monica Vitti, attrice ed interprete del cinema italiano.

Premio Minerva all’Uomo

Mario Monicelli, per il film “Speriamo che sia femmina”.

 

 

Fotogallery

Pin It on Pinterest

Share This