Alla Sapienza, alle Arti, ai Mestieri

Premio Minerva Anna Maria Mammoliti

XXVIII Edizione

 

Giovedì 30 NOVEMBRE 2017 ORE 19,30

SALA DELLA PROTOMOTECA – CAMPIDOGLIO
 
Dalla Turchia al Libano passando per l’Italia: 10 storie di eccellenza e talento al femminile. Premio all’Uomo a Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Il Premio Internazionale What’s Up Giovani Talenti “vola” in Russia e Sudafrica

La realizzazione della serata è stata possibile grazie al contributo di:

  Banca del Fucino, Fondazione Ania, Centro Servizi Matera, Luiss Guido Carli, Aitef,  Diego Percossi Papi

Resi noti i nomi delle premiate e del premiato della XXVIII Edizione del Premio Minerva Anna Maria Mammoliti che si terrà Giovedì 30 Novembre, alle 19.30, a Roma, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio con il Patrocinio di: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Lazio e Roma Capitale.

Per la sezione “Donne nel Mondo” quest’anno riceveranno il prestigioso riconoscimento, una preziosa spilla raffigurante la Dea Minerva disegnata dal Maestro Renato Guttuso nel 1983: All’Impegno Politico Fatma ŞAHIN, Sindaco di Gaziantep; Ai Diritti Umani e Civili May CHIDIAC, giornalista libanese e Fondatrice della ONG May Chidiac Foundation.

Le premiate italiane: All’Impegno Sociale Fiorella TOSONI, fondatrice dell’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus che opera con l’obiettivo di tutelare il diritto alla salute dei bambini; Alla Carriera Paola BALDUCCI, Avvocato Penalista e attualmente componente laico del CSM; Alla Cultura Cinzia ROMANI, critica cinematografica e scrittrice; Alla Dirigenza Luciana LAMORGESE, Prefetto di Milano; Alla Competitività e Innovazione Angelita LUCIANI, Autorità di gestione della Regione Toscana per il fondo europeo di sviluppo regionale; Educational Giulia MINOLI, project manager della Onlus CO2; Allo Sport per il sociale Fabrizia D’OTTAVIO, ex ginnasta; Alla Ricerca Scientifica Chiara DI MALTA, giovante ricercatrice dell’Istituto Tigem (The Telethon Institute of Genetics and Medicine) di Napoli.

Quest’anno, il Premio all’Uomo è stato assegnato a Filippo GRANDI, Alto commissario dell’Agenzia dell’Onu per i rifugiati, UNHCR.

La Giuria della XXVIII edizione, presieduta da Elisabetta BELLONI, Ambasciatore, Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale,

è composta da:

Maria ANTEZZA, Deputata – Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza e agricoltura; Maria CONTENTO, Dirigente Generale Presidenza del Consiglio; Gaetano COSCIA, Direttore Rapporti Istituzionali e CSR Vodafone; Maria CRISCUOLO, Presidente e Fondatrice di Triumph Group International; Maria Bianca FARINA, Presidente Fondazione ANIA; Gianni LETTA; Giovanni MALAGÒ, Presidente del Coni; Olga MAMMOLITI SEVERI ,Presidente de “Il Club delle Donne”; Simonetta MATONE, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Roma; Elisabetta MUSCOLO, Esperta in relazioni economiche internazionali e manager relazioni istituzionali Invitalia; Simone OVART, Presidente UN Women Comitato Italia; Carla RABITTI BEDOGNI, Presidente APF – Organismo per la tenuta dell’Albo Promotori Finanziari; Isabella RAUTI, Presidente della Onlus internazionale Hands Off Women (HOW); Marina ROTILI, Partner Ernst & Young Financial Business Advisors; Eugenio SANTORO, Presidente Fondazione San Camillo-Forlanini e Presidente Emerito Società Italiana di Chirurgia; Pierluigi SEVERI, Presidente di Minerva; Valeria TERMINI, Componente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas e membro del Comitato di Esperti della Pubblica Amministrazione delle Nazioni Unite (CEPA);Beatrice TRINCHESE MARZANO, Presidente dell’Associazione ONLUS “nuovArmonia”; Daniela VALENTINI, Senatrice – Componente Commissionne della Difesa, Agricoltura e produzione agro-alimentare tutela e promozione dei diritti umani; Daniela Paola VIGLIONE, Docente Master LUISS Economia e Istituzioni dei Paesi Islamici- membro OTM-OsservatorioTutti Media.

Primo premio al femminile in Italia, istituito nel 1983 da Anna Maria Mammoliti. Il Premio Minerva, in oltre un quarto di secolo, ha fatto emergere una “Holding dei Saperi” femminili trasversale alle sue tante categorie,:dall’Uguaglianza di Genere  all’Imprenditoria, dai Diritti Umani e Civili alla Scienza, alle Arti e all’Impegno sociale. Tra le premiate del passato: Simone Veil, Nilde Iotti, Inge Feltrinelli, Piera Degli Esposti, Letizia Moratti, Margherita Hack, Paola Levi Montalcini, Nouzha Skalli, Elvira Sellerio, Lina Wertmüller, Monica Vitti, Livia Pomodoro, Safia Al Souhail, Lina Ben Mhenni, Khadija Cherif, Roza Otunbayeva, Joyce Aluoch. 
Come da tradizione, ad aprire la serata sarà il Premio Internazionale What’s Up Giovani Talenti, giunto ormai alla XI Edizione. Presieduto da Riccardo SEVERI,il premio “giovani” nasce con l’intento di valorizzare i nuovi talenti di domani. I premiati di quest’anno sono: Brett Michael INNES, Premio What’s Up alla REGIA. 34 anni, regista, nato a Johannesburg. Il suo film “Sink”, presentato dalla critica locale come ‘film di rottura che impone nuovi standard al cinema sudafricano’, riceve 8 nominations ai SAFTA, i premi per il cinema e la televisione assegnati in Sudafrica, aggiudicandosene cinque.
 Nadia SHAULOVA, Premio What’s Up alla MODA. Stilista e artista russa, è nata a Mosca nel 1990. E’ fondatrice del progetto “Social Fashion” al quale ha deciso di dedicare la propria vita, utilizzando la creatività e la moda come strumento per costruire, diffondere e “indossare” la pace.

 

Ufficio Stampa
Francesca Ceci

Pin It on Pinterest

Share This